Menu

Probiotici: la base per un nuovo approccio terapeutico nell’aging cutaneo

Rivista N° 2 dell'Anno: 2015 Molti studi condotti sull’animale e sull’uomo hanno ormai accertato gli effetti benefici dei probiotici e la letteratura scientifica dimostra che le loro applicazioni cliniche sono ampie e in continuo aumento. I probiotici più comunemente utilizzati sono quelli appartenenti al gruppo dei batteri dell’acido lattico (LAB), organismi gram-positivi, non-sporigeni, catalasi-negativi, privi di citocromi e anaerobi, ma anche aerotolleranti e acido-tolleranti. Essi hanno un metabolismo di tipo fermentativo, con l’acido lattico come principale prodotto finale della fermentazione…
Leggi tutto...

Possibili interazioni tra l’utilizzo della radiofrequenza non ablativa e la sintesi di Heat shock proteins

Rivista N° 2 dell'Anno: 2015 Gli attuali trattamenti estetici, cosmetici e dermatologici consentono di intervenire a seconda dello stadio e del tipo di invecchiamento in modo mirato, combinando luci laser monocromatiche, policromatiche, radiofrequenze (RF), con farmaci antiossidanti topico-sistemici e nucleotidi infiltrativi, potenzianti la rigenerazione cellulare e la sintesi di nuovo collagene. Con l’avvento delle RF non ablative, che penetrano e possono attraversare la cute senza danneggiarla, è stato possibile riscaldare selettivamente determinati distretti. I meccanismi d’azione dimostrano una cascata di…
Leggi tutto...

Valutazione dell’attività di un prodotto topico a base di estratti vegetali sull’equilibrio del derma e sulla sua integrità

Rivista N° 2 dell'Anno: 2015 La finalità dello studio è stata quella di valutare l’attività sull’equilibrio e l’integrità del derma di un’emulsione contenente principi attivi vegetali. L’obiettivo è quello di ripristinarne le condizioni fisiologiche, anche nei casi di secchezza intensa e di ridotta funzione barriera. La pelle ha l’importante funzione di proteggere il corpo da irritazioni, infezioni e traumi, costituendo una barriera alla disidratazione ed all’ingresso nell’organismo di allergeni e microrganismi. Per assolvere a tale funzione protettiva la pelle deve…
Leggi tutto...

Valutazione dell’efficacia di un programma di prevenzione per l’aumento del peso corporeo e per il mantenimento del peso perso a lungo termine mediante l’utilizzo di un dispositivo orale

Rivista N° 2 dell'Anno: 2015 L’obesità rappresenta in tutto il mondo un problema di salute pubblica e costituisce la causa di molte patologie ad essa correlata. Modificare lo stile di vita è la strategia più salutare per gestire l’eccesso di peso e le sue complicanze. I programmi tradizionali per la cura e la prevenzione del sovrappeso e dell’obesità si basano sulla prescrizione della dieta e dell’attività fisica e determinano raramente una modifica dello stile di vita persistente, poiché la persona…
Leggi tutto...

Farmaci ed obesità

Rivista N° 1 dell'Anno: 2015 L’articolo è una rassegna delle possibilità e dei limiti d’impiego della terapia farmacologica nel trattamento del sovrappeso e dell’obesità. Negli ultimi anni, diversi farmaci, soprattutto anoressizzanti ad azione centrale, sono stati commercializzati, ma poi riconosciuti pericolosi ed inefficaci a lungo termine, dunque messi fuori legge in molti Paesi, compreso il nostro. Siamo ancora molto lontani dal disporre di una molecola capace di correggere, da sola, il sovrappeso e l’obesità. La terapia ideale è sempre quella…
Leggi tutto...

Valutazione dei parametri cutanei in corso di chemioterapia adiuvante per carcinoma mammario in trattamento con protocollo cosmetologico specifico versus gruppo di controllo che aveva mantenuto la cosmesi abituale

Rivista N° 1 dell'Anno: 2015 Da molti anni si rivolge l’attenzione al danno cutaneo provocato da chemioterapici, target theraphy e radiazioni ionizzanti. In molte Unità Operative oncologiche è presente un servizio dedicato per la presa in carico del paziente oncologico riguardo a tali problematiche. Dal 2007 è attivo un Ambulatorio di Medicina Estetica presso l’U.O. di Oncologia dell’Ospedale Civile di Carrara. Il Medico Estetico suggerisce e raccomanda gli interventi più appropriati per prevenire o limitare gli inestetismi dovuti alle terapie…
Leggi tutto...

Il Risk Management in Medicina Estetica: analisi, protocolli e proposta di algoritmo

Rivista N° 1 dell'Anno: 2015 Il Risk Management è ormai diventato un protagonista imprescindibile in campo sanitario e lo è a maggior ragione in un settore come quello della Medicina Estetica dove la Customer Satisfaction ha un ruolo così rilevante e i medici che praticano i trattamenti non sempre provengono da esperienze formative di livello adeguato. In questo lavoro vengono analizzati i principali fattori di rischio e le modalità adottate per ridurli con relativi protocolli. Infine, si tenta di proporre…
Leggi tutto...

Le alopecie cicatriziali: inquadramento e criteri diagnostici

Rivista N° 1 dell'Anno: 2015 Il termine “alopecia cicatriziale” viene usato per indicare la perdita definitiva dei follicoli piliferi e dei capelli, di solito in chiazze, qualunque ne sia stata la causa determinante. L’elemento più significativo che caratterizza l’alopecia cicatriziale, è l’irreversibilità del processo patologico per la distruzione delle cellule staminali nella regione della protuberanza del follicolo pilifero. L’alopecia cicatriziale può essere definita come “forma di alopecia permanente ab initio, per distruzione dei follicoli piliferi, con atrofia e sclerosi che…
Leggi tutto...

Weight loss: effectiveness and reliability of the most common diet-programs in use

Rivista N° 4 dell'Anno: 2012 The increase in obesity and overweight and the related metabolic diseases in the last years resulted in rising of different diet plans.One of the oldest methods adopted to reach this aim is the very low calorie diet (VLCD), useful for rapid weight loss, which provides a daily energy intake less than 800 kcal/die.Despite the proven efficacy, the use of these plans is recommended only in selected cases of severe obesity or in presence of comorbidity.…
Leggi tutto...

The use of carnosine and lipoic acid in Anti-Aging programs: topical and systemic use

Rivista N° 4 dell'Anno: 2012 In addition to direct damage, ROS (Reactive Oxygen Species) can stimulate the process of glycation or the Maillard reaction (a non-enzymatic binding reaction between proteins and glucose that leads to the formation of AGEs - advanced glycation end products). Gly­cation can then cause changes in the structural and functional properties of proteins such as collagen by changing its structural properties. L-carnosine is a dipepdtide, N-ß-alanyl-L-histidine, which is widely present in vertebrate organisms. In vitro, carnosine…
Leggi tutto...

SEZIONI

CONGRESSO SIME

EDITRICE SALUS

ALTRE INFORMAZIONI

FOLLOW US