Menu

 

La valutazione  che si ottiene mediante il check-up cutaneo strumentale rappresenta un ottimo presupposto per approdare ad una scelta corretta dei trattamenti di medicina estetica e indispensabile per una corretta prescrizione cosmetologica.

Il check-up cutaneo è una procedura indispensabile per conoscere il proprio ”biotipo cutaneo" (ad esempio pelle secca, pelle grassa o seborroica,pelle sensibile), per stabilire il grado di invecchiamento della cute in esame e prevenirlo o contrastarlo con quanto la medicina estetica può offrire, per formulare una prescrizione cosmetica idonea a normalizzare eventuali alterazioni evidenziate dall'esame e per valutare successivamente, con misurazioni di controllo stabilite dal medico, l' efficacia delle cure proposte.

Il check-up cutaneo prevede un' intervista sulle abitudini cosmetiche e un'esame obiettivo della cute alla luce fredda e alla luce di Wood ,a cui seguiranno le misurazioni dei parametri relativi al sebo cutaneo (sebometria), alla idratazione cutanea (corneometria) e i test cutanei di dermografismo  e di sensibilità (test all' acido lattico secondo Ramette).

 

Per la veridicità dell’esame è necessario che la cute si presenti in condizioni standardizzate, è quindi necessario rispettare una preparazione nei giorni precedenti l’esame:

  • Nella settimana che precede il Check-up non effettuare la pulizia del viso dall’estetista; non esporsi al sole e/o a lampade abbronzanti
  • Nei 3 giorni che precedono il Check-up non fare lo shampoo ai capelli
  • La sera precedente è possibile fare la doccia o il bagno; detergere il viso con prodotti di pulizia comunemente usati; non usare creme per la notte sul viso e/o sul corpo.
  • La mattina del Check-up non fare né doccia ne bagno; non lavare con acqua o comunque non detergere il viso e il corpo; non applicare creme; non truccarsi, è consentito applicare solo rossetto, mascara, deodoranti ed eseguire la pulizia intima.

SEZIONI

CONGRESSO SIME

ALTRE INFORMAZIONI

FOLLOW US